Visualizzazioni totali

© http://graphiceternal.blogspot.it/. Powered by Blogger.

Il Mio Elemento

Il Mio Elemento

Post più popolari

Chi è venuto a farmi visita

cari amici se volete fare "pubblicità" ai vostri blog mandatemi un e-mail non scrivete i link del vostro sito o blog tra i commenti perchè verrà considerato spam e verranno cancellati e no blogwalking... E volevo informarvi che quello che scrivo e solo a scopo informativo non c'è nulla di provato vi abbraccio Selene...
mercoledì 28 novembre 2012
La banshee è uno spirito femminile, descritto generalmente come una bella donna dai capelli fluttuanti, con indosso un vestito verde ed una mantella grigia (o, alternativamente, vestita completamente di bianco o rosso. Può apparire sia come una donna che canta, sia piangente e avvolta da un velo. Altra caratteristica sono gli occhi perennemente arrossati dal pianto. Il termine banshee significa "donna delle fate", dal gaelico bean, "donna", e sidhe, che deriva a sua volta da sith ("fata") o sid ("montagna delle fate").La banshee ha un corrispondente maschile nel meno comune farshee (in irlandese Fear Sidhe).Fa parte del piccolo popolo ed è uno spirito che spesso viene classificato tra quelli maligni, anche se in realtà nelle antiche leggende viene descritto semplicemente come uno spirito femminile che si aggira attorno a paludi e fiumi, nelle sorgenti o nelle colline d'Irlanda.
Le banshee sono legate ad alcune famiglie, specialmente quelle il cui cognome inizia per "Mac" oppure "O". L'emigrazione di irlandesi in America ha portato anche là alcune leggende sulle banshee, ma sono poche e perlopiù ambientate nel sud durante la Guerra d'Indipendenza Americana.Le banshee non si mostrano mai agli esseri umani, con l'eccezione di coloro che sono prossimi alla morte e a cui giunge tale presagio.È probabilmente questa la ragione per cui dopo l'VIII secolo vengono classificate tra gli esseri malvagi.La banshee più famosa si chiamava Aibhill ed era legata agli O'Brien. Stando alla leggenda, nel 1014 il re Brian Boru si gettò nella battaglia di Clontarf pur sapendo di andare incontro a morte certa,dal momento che la notte precedente Aibhill gli era apparsa mentre lavava i panni dei soldati finché l'acqua non si tingeva completamente del colore vermiglio del sangue.
 Quando un membro della famiglia protetta muore, o è in procinto di morte, la banshee piange e si dispera. Tali lamenti sono noti col termine di keening (dal gaelico caoineadh, "lamento"). Le grida possono anche essere di vittoria, quando quella che ha subito la perdita è una famiglia nemica.
Nella tradizione fantasy moderna, dove gli elementi caratteristici delle mitologie antiche e delle tradizioni folkloristiche a volte subiscono delle mutazioni ad opera del passaggio del tempo e delle contaminazioni fra opere letterarie (o di qualsiasi altro tipo) diverse, la banshee viene spesso rappresentata come uno spirito urlante, non necessariamente malvagio, il cui grido ha la capacità di uccidere all'istante, o altri effetti simili.Talvolta è associata alla razza degli elfi o similari.La banshee e il suo urlo sono stati ripresi in moltissime opere moderne, spaziando dalla letteratura fantasy, ai fumetti, ai videogiochi. Nella serie TV statunitense Streghe, nell'episodio Ascolta il tuo cuore, la banshee viene rappresentata come un demone che uccide con il suo grido chiunque provi un forte dolore, o che trasforma a sua volta in banshee se la vittima è una strega.Nell'ambientazione del fumetto italiano W.I.T.C.H., invece, le banshee sono un popolo di demoni che vive nel mondo di Arkanta, e se catturate con un lembo di seta potranno concedere tre desideri in cambio della libertà. Ruolo molto importante lo ricoprono anche nella serie Roswell Conspiracies, dove la protagonista femminile Sh'lainn Blaze è una di loro e sono una specie aliena giunta sulla Terra, dotate, oltre che del loro urlo, anche della capacità di volare e dell'elettrocinesi.Altri riferimenti possono essere trovati anche nei romanzi della serie Harry Potter, nella serie televisiva Angel, nel cartone animato Casper e in uno dei fumetti Dylan Dog, il numero 79, La Fata Del Male. È presente anche nel film Darby O'Gill e il re dei folletti, nonché in varie edizioni del gioco di ruolo Dungeons & Dragons e nelle ambientazioni della serie di Warcraft.Numerosissime anche le apparizioni nei videogiochi, fra cui si ricordano Fable, Fable 2, Folklore, Heroes of Might and Magic V: Tribes of the east, Final Fantasy XII, Dark Age of Camelot, A Vampyre Story,Wizard101 ed altri. Anche se l'aspetto può variare anche considerevolmente, la caratteristica principale è sempre l'urlo agghiacciante, i cui effetti possono variare dalla morte istantanea a, ad esempio, scatenare onde d'urto.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie.

Partecipa Anche Tu

Image hosted by uppix.net

Cerca

Blog che seguo

Archivio

Lettori fissi

Informazioni personali

La mia foto
ciao mi chiamo selene nel web, ho 21 anni cosa dire di me... allora adoro il fantasy (si era capito!!! (^_^) )sono simapatica, sognatrice, romantica, testarda e determinata. Ho aperto questo piccolo spazio per condividre con voi la mia fantasia. ƸӜƷ Selene ƸӜƷ

Banner

Votami

sito
laportadeisognidiselenia.blogspot.it