Visualizzazioni totali

© http://graphiceternal.blogspot.it/. Powered by Blogger.

Il Mio Elemento

Il Mio Elemento

Post più popolari

Chi è venuto a farmi visita

cari amici se volete fare "pubblicità" ai vostri blog mandatemi un e-mail non scrivete i link del vostro sito o blog tra i commenti perchè verrà considerato spam e verranno cancellati e no blogwalking... E volevo informarvi che quello che scrivo e solo a scopo informativo non c'è nulla di provato vi abbraccio Selene...
lunedì 18 giugno 2012
Oggi per voi una leggenda  della mia terra la Calabria. La leggenda, che si ispira ad una storia realmente accaduta a Catanzaro agli inizi dell’Ottocento (1830-1840), narra l’amore tra due giovani appartenenti all’aristocrazia catanzarese. La protagonista, Adele, è la figlia appena ventenne del già allora defunto marchese De Nobili. La ragazza vive, insieme alla madre e ai tre fratelli, nel palazzo che ancora oggi porta il nome della famiglia ( Palazzo De Nobili) ed è sede del Municipio. Adele s’innamora di Saverio, appartenente alla casata nobiliare dei Marincola. I due s’incontrano di nascosto in quanto la loro relazione è ostacolata dalle due famiglie, divise anche per le loro tendenze politiche: la famiglia De Nobili era fedele al governo borbonico, quella dei Marincola, progressista e rivoluzionaria, sostenitrice della politica indipendentista carbonara.Gli innamorati s’incontrano ogni sera sotto la finestra di lei (l’ultima finestra a destra della facciata anteriore del Palazzo) e qui i due, con la paura di essere scoperti dai fratelli di lei, si scambiano baci e promesse d’amore. Una sera, il fratello maggiore di Adele si accorge dell’incontro dei due, apre il portone principale del palazzo e affronta Saverio che abilmente si difende e riesce a fuggire.Adele, viene rinchiusa nella sua stanza, ma i due innamorati, per alcuni mesi riescono a incontrarsi: tutte le sere il ragazzo arriva sotto Palazzo
De Nobili in sella al suo cavallo, i cui zoccoli sono ferrati d'argento. Il rumore emesso durante il galoppo è così diverso da quello degli altri cavalli che hanno gli zoccoli in ferro, al punto da essere un segnale per la ragazza, la quale può, affacciandosi alla finestra, vedere l'amato.Una sera però il povero Saverio di ritorno dalla zona di Catanzaro Lido, dove aveva ispezionato alcuni latifondi, viene ucciso da alcuni sconosciuti nei pressi della salita di rione Samà.La morte di Saverio distrugge Adele che rifiuta il cibo e persino l'affetto dei suoi cari. In seguito, si viene a scoprire che ad uccidere il ragazzo sono stati i fratelli di Adele, fuggiti intanto sull’Isola di Corfù.A questo punto Adele lascia Palazzo De Nobili e si rifugia a Napoli nel Convento delle “Murate Vive”.É qui che prende i voti e trascorre il resto della sua vita. Adele si considera morta per il mondo intero e non avendo il coraggio di togliersi la vita, decide, pur soffrendo enormemente, di essere per sempre il simbolo del rimorso per i fratelli che hanno ucciso il suo amato, vittima incolpevole di un amore ostacolato. Dopo la morte di Adele, molti testimoni giurano di aver visto una figura spettrale, vestita da suora, aggirarsi nel Palazzo De Nobili.Tra questi vi sono, per la maggior parte, gli impiegati del Comune di Catanzaro che, anche durante il giorno, vengono disturbati da rumori improvvisi (come lo strano trascinarsi di catene), dallo spostamento di oggetti e dall' improvviso chiudersi o aprirsi di porte. Anche gli uomini della vigilanza notturna dichiarano di aver visto lo spettro .E’ uno spirito ancora carico di rancore e di odio quello di Adele.Il fantasma della fanciulla torna nella casa paterna, con la speranza di vedere, affacciandosi alla finestra della sua stanza, lo spirito dell'innamorato. Questo, però non è più possibile: la finestra è stata murata. Poiché non è stata la fede a spingerla a prendere i voti ma la disperazione e l’odio, fu falso il suo giuramento a Dio, che la condanna a vagare per sempre.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie.

Partecipa Anche Tu

Image hosted by uppix.net

Cerca

Blog che seguo

Archivio

Lettori fissi

Informazioni personali

La mia foto
ciao mi chiamo selene nel web, ho 21 anni cosa dire di me... allora adoro il fantasy (si era capito!!! (^_^) )sono simapatica, sognatrice, romantica, testarda e determinata. Ho aperto questo piccolo spazio per condividre con voi la mia fantasia. ƸӜƷ Selene ƸӜƷ

Banner

Votami

sito
laportadeisognidiselenia.blogspot.it